Inbox (4)

From: Silvia Comincio io, perché ho qualcosa da dirti. Non vorrei sembrarti inopportuna ad andare contro le tue indicazioni di spostare l’attenzione sul presente ma ti voglio scrivere di una giornata che è una via di mezzo tra il passato (nostro) e il presente (con G,). Era un giorno d’estate e tu lo ricorderai, forse, […]

Inbox (3)

Inbox (3) From: Silvia Mi stai chiedendo se voglio raccontarti tutte le mie scopate con G. e leggere di tutte le tue con P.? Lo sai che sei proprio un porco? Non eri così, o comunque lo eri parzialmente. Cioè porco lo sei sempre stato ma non mi pareva di aver compreso fino a che […]

Outbox (2)

Outbox (2) From: Marco To: Silvia Sì, facciamolo questo accordo allora. Visto che non ci ha dato fastidio sapere queste cose o almeno non ci siamo detti di quel fastidio e avendo premesso sincerità dobbiamo credere che sia così, e visto che forse ci è addirittura piaciuto, e ti assicuro che a me è piaciuto assai, […]

Inbox (2)

Inbox (2) From: Silvia Mi avevi detto che era solo una partita di pallone, ricordi? Eppure qualcosa avevo anche immaginato e ti ho chiesto e richiesto conferme di quello che avevi raccontato. Bugiardo. D’altra parte anche io ero stata bugiarda con te. Facciamo un accordo: quello che è stato è stato, a patto che da […]

Outbox (1)

Outbox (1) From: Marco To: Silvia Silvia, rimembri ancora quel tempo della tua vita? Mi sembra chiaro che lo rimembri, stronza. Vedi, ti sto rispondendo e ti sto anche insultando. Ma finisce qui e non è nemmeno un insulto così pesante, avrei potuto fare di peggio. A che pro, però? Nessuno, in effetti. Lo ricordo quel periodo, molto bene. Le […]

Inbox (1)

Silvia è la mia ex compagna, siamo stati insieme diversi anni, sette per l’esattezza. Poi fine, chiusura, blocco della comunicazione. Quindi timidi approcci, messaggi, saluti e di nuovo rapporto decente, di cortesia. Con il tempo poi, rapporto di amicizia, solido, credo indissolubile. Possiamo chiamarla una situazione ricorrente (non so quanto) di una ex coppia, una […]

Breve

racconto breve, racconto nano. Raccont-onano Avevo voglia, che ti posso dire? mica si possono reprimere le voglie, fa male alla salute, quello sì che fa diventare ciechi. Allora ho pensato. Ti ho pensata. Ho slacciato i pantaloni, ho levato tutto. Ho guardato. Ho chiuso gli occhi e ho immaginato te, quello che non conosco di te. […]